© Reuters. BlackRock non vede rischi per l’azionario dall’aumento dei rendimenti dei Treasury

Per la società di investimento il recente spunto al rialzo dei tassi Usa ha solo eliminato la disconnessione con la forte ripartenza economica e non deve preoccupare

Il recente spunto al rialzo dei tassi dei Treasury USA non riflette attese di una stretta della Fed ma semplicemente scioglie la disconnessione tra una poderosa ripartenza economica e rendimenti rimasti depressi negli ultimi mesi. Questa lettura rafforza una visione di posizionamento tattico sugli asset a rischio, anche se i rendimenti a 10 anni dei titoli del debito USA sono risaliti ai massimi da tre mesi, provocando qualche volatilità sul mercato, e sono probabilmente destinati a proseguire una traiettoria di graduale rialzo. Ora gli investitori si concentrano sul dato sull’occupazione USA a settembre, che verrà rilasciato venerdì prima dell’apertura di Wall Street, e che fornirà un’importante chiave di lettura delle prossime mosse della Federal Reserve.

UN RIALZO DA METTERE IN PROSPETTIVA

Sono le conclusioni del commento settimanale di mercato di BlackRock (NYSE:), che anche nel titolo invita a “mettere in prospettiva” il rialzo dei rendimenti americani e riafferma la validità del tema del ‘nuovo nominale’ che la grande casa porta avanti da tempo e che punta a tassi a breve ben ancorati a livelli bassissimi e a lunga in progressivo graduale rialzo. Di qui anche la conferma di un posizionamento pro-rischio sull’orizzonte di 6-12 mesi, anche se il sentiero si fa più stretto con il potenziale di episodi di volatilità. Sul reddito fisso, BlackRock continua a preferire I bond con protezione dall’inflazione mentre resta sottopesata sull’investment grade e vede poco spazio per un’ulteriore compressione degli …

Continua la lettura

** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link