All’inizio del 2021, l’interesse per gli NFT è aumentato notevolmente, e il più grande marketplace di NFT, OpenSea, ha centuplicato le vendite nel giro di sei mesi. Nella prima metà del 2021, il volume totale delle vendite di NFT ha raggiunto 2,5 miliardi di dollari, quasi otto volte il totale registrato in tutto il 2020.

Essendo il leader di mercato, OpenSea utilizza principalmente Ethereum, sebbene siano disponibili anche Polygon e Klaytn. Altri marketplace consentono l’uso di blockchain alternative ma negli ultimi mesi Ethereum ha dominato, rappresentando ogni settimana almeno il 97% di ogni segmento nel mercato degli NFT, tra cui giochi, oggetti da collezione e marketplace.

Tuttavia, nonostante l’attuale superiorità di Ethereum, ci sono diversi concorrenti significativi nel mercato. Come mostra il seguente grafico raffigurante le vendite e i trader di NFT totali, Worldwide Asset eXchange (WAX), Polygon e Flow rappresentano una formidabile opposizione. Dall’inizio del 2021, un trader su tre ha usato Flow e uno su quattro ha usato WAX, anche se quasi il 90% delle vendite totali quest’anno è avvenuto su Ethereum.

Occorre sottolineare che il calo del volume di trading su Ethereum all’inizio dell’anno è stato causato principalmente da NBA Top Shot, il progetto di NFT da collezione di Dapper Labs basato sulla blockchain di Flow, che nel primo trimestre ha generato circa 500 milioni di dollari e attirato più di 800.000 utenti. Tuttavia, nel lungo termine, Flow non è riuscito a ottenere una quota di mercato significativa, nonostante le sue gas fee ridotte (centesimi vs. decine di dollari) e la maggiore capacità di transazioni al secondo.

Anche se nel 2021 WAX ha registrato solo circa 100 milioni di dollari in vendite (poco più dell’1%), il suo sito web indica che è supportato da diverse compagnie di alto livello, tra cui Google, Atari, Funko, Topps, ecc.

Considerando il grande numero di trader unici nel settore e il potenziale di crescita attraverso il lancio di nuove collezioni e giochi NFT in collaborazione con compagnie molto conosciute, l’attività sulla blockchain di WAX potrebbe aumentare notevolmente in futuro. Inoltre, la semplicità delle transazioni di NFT su WAX potrebbe attirare nuovi trader, incrementando le vendite realizzate sulla blockchain. Ad ogni modo, il suo picco di attività (15 milioni di dollari in vendite settimanali) è avvenuto a metà aprile. Da allora, la blockchain ha elaborato tra 2 e 3 milioni di dollari in vendite settimanali, e non è chiaro se queste cifre cresceranno a breve.

Correlato: Perché gli NFT possono essere un investimento più rischioso delle criptovalute

Al contrario di Flow e WAX, Polygon è riuscito a registrare una crescita rapida ma costante su un periodo di tempo più esteso, generando di recente la maggior parte delle sue vendite tramite marketplace come OpenSea e Baazaar di Aavegotchi. La popolarità di Polygon al di fuori del mercato degli NFT, combinata alle gas fee minime (0,01$ per registrare un NFT su OpenSea rispetto ai 230$ con Ethereum), potrebbe stimolare a lungo termine l’attività nel mercato degli NFT sulla blockchain di Polygon.

Altre blockchain degne di nota, come Waves (conosciuta per il gioco Waves Ducks), Binance Smart Chain e Tezos (nota per Hic Et Nunc, una piattaforma di arte NFT), sono presenti nel mercato ma rappresentano meno dell’1% di tutte le vendite di NFT nel 2021. Sono presenti altre blockchain appena entrate nel settore, tra cui Devvio, incentrata sul gaming play-to-earn.

Ad ogni modo, l’attività su una particolare blockchain dipende in larga misura dall’interesse nei confronti delle collezioni e dei giochi lanciati su di essa. Questo fattore potrebbe essere difficile da prevedere, e occorre considerarlo prima di fare qualsiasi investimento.

Questo articolo è a solo scopo informativo e non rappresenta una consulenza in materia di investimenti, un’analisi d’investimento o un invito a comprare o vendere strumenti finanziari.



Source link