Polkadot (DOT) ha stabilito un programma per il debutto delle aste di parachain l’11 novembre a seguito dell’approvazione unanime dei membri del consiglio di governance della blockchain. La notizia segna un traguardo storico in quanto soddisfa l’ultimo elemento tecnico fondamentale del whitepaper pubblicato cinque anni fa.

Le parachain sono piattaforme blockchain di livello 1 uniche e distintive che operano lateralmente accanto alla rete Polkadot principale, oltre ad essere legate alla Polkadot Relay Chain. La loro funzione mirata può essere testimoniata in una moltitudine di aree, dalla finanza decentralizzata ai contratti intelligenti.

Parlando alla Sub0 Conference in qualità di rappresentanti di Parity Technologies, i fondatori di Polkadot Gavin Wood e Robert Habermeier hanno confermato che Polkadot ora possiede le capacità tecniche per implementare per la prima volta paracatene, aste e crowdloan.

In una risposta immediata, la proposta n. 118 è stata presentata dal membro della governance Joe Petrowski, esprimendo dettagli e raccomandazioni per l’implementazione.

La prima asta di paracatena Polkadot del lotto iniziale dovrebbe iniziare l’11 novembre e continuerà al ritmo di uno a settimana per cinque settimane consecutive fino all’asta finale il 9 dicembre.

Il periodo di offerta iniziale durerà due giorni, seguito da un periodo finale di cinque giorni. Due caratteristiche uniche della proposta di questo programma di aste sono che, a differenza dell’immediatezza dell’onboarding del progetto di Kusama dopo le aste, le aste Polkadot si terranno in transito per un periodo di un mese.

In Oltre a questo, ci sarà una capacità del 75% di progetti a quella testimoniata su Kusuma, in una gara per la qualità rispetto alla quantità.

All’interno della proposta, e in effetti ulteriormente citata più avanti in questo pezzo, la rete canaria Kusama è stata citata come avente un impatto positivo sull’evoluzione di questo concetto in termini sia astratti che pratici.

Kusama, una piattaforma sandbox progettata per consentire agli sviluppatori di sperimentare applicazioni blockchain prima del loro lancio ufficiale sulla blockchain Polkadot, ha recentemente implementato il successo di 11 aste di slot parachain.

Oltre a lodare il processo quasi impeccabile delle aste di Kusama, il rapporto ufficiale ha anche notato che 2,4 milioni di KSM sono stati forniti da 49.000 indirizzi attivi in ​​modo univoco durante le aste.

Cointelegraph ha contattato Peter Mauric, Head of Public Affairs di Parity Technologies, per un commento esclusivo sull’ispirazione alla base della proposta e sul potenziale impatto che l’implementazione potrebbe avere sull’ecosistema Polkadot:

“Kusama è stato lanciato per dare ai team che stanno costruendo il protocollo Polkadot di base, le paracatene e le loro comunità costituenti un’opportunità per testare in battaglia la loro tecnologia e i loro team. Mentre c’erano alcuni frammenti di caos previsto lungo la strada, l’esperienza nel passato alcuni mesi dispiegando paracatene su Kusama ci hanno dato fiducia che sono pronti per la prima serata su Polkadot”.

Relazionato: Il portafoglio Polkadot Web3 Talisman chiude il round di finanziamento seme di $ 2,35 milioni

Ha continuato a discutere gli impatti positivi che l’implementazione avrà sull’ecosistema Polkadot, dicendo:

“Questo è il momento che tutti stavano aspettando da quando la carta Polkadot è stata introdotta oltre cinque anni fa. La promessa delle paracatene è sempre stata al centro di ciò che Polkadot mira a raggiungere: un’infrastruttura scalabile, personalizzabile e veramente decentralizzata per la prossima generazione di layer- 1, sotto forma di queste reti parachain.